A proposito del progetto

Il progetto ha come obiettivo quello di realizzare una Scuola di Musica innovativa e inclusiva, aperta al territorio e capace di includere la disabilità, che abbia come obiettivo quello di rendere migliori gli esseri umani attraverso il suono, il ritmo, le melodie e le armonie, dove non siano protagonisti né virtuosismo né tecnicismo, ma la dimensione dell’ascolto come prima qualità del musicista. La musica sarà trasmessa come arte capace di stimolare comunicazione, relazione, apprendimento, motricità ed espressione.

La scuola sarà realizzata a Monza, con spazi per performance, aule attrezzate e strumenti. Si tratta di un progetto importante per il territorio, che cercherà di raccogliere il contributo economico di enti erogatori pubblici e privati, oltre che per gli spazi da allestire, anche per finanziare borse di studio per i giovani musicisti.

L’integrazione è una formidabile opportunità di crescita umana per chi porta con sé una disabilità, fisica o mentale, e per chi è normodotato: per tutti è una possibilità di condividere e di allargare i propri orizzonti esistenziali. Nello sport così come nell’arte, le forme di integrazione stanno crescendo sempre di più perché sono tangibili i risultati positivi sulla comprensione di sé e della realtà, fondamentali nel caso della disabilità, tanto quanto della normalità.